Il fenomeno Bruno Gröning film documentario

Nel 1949 un nome domina i titoli dei media: Bruno Gröning. I giornali stampano edizioni straordinarie, la radio e il cinegiornale ne parlano. Viene prodotto un film per il cinema. Ovunque lui appaia, migliaia di persone accorrono da ogni parte. Gröning d

Il fenomeno Bruno Gröningplay

Il fenomeno della guarigione – film documentario

Le guarigioni continuano ad accadere. Negli anni '50 Bruno Gröning era su tutti i giornali per le straordinarie guarigioni in tutto il mondo. Quando nel 1959 morì, in molti pensarono che il fenomeno fosse finito. Invece accadde il contrario: le persone di tutti i continenti ottengono ancora aiuti e guarigioni, grazie all’Insegnamento di Bruno Gröning.

  • Film documentario in tre tempi
    98/92/102/ in tutto 292 minuti)
  • Ingresso libero
    Le offerte libere sono gradite

Il fenomeno della guarigioneplay

Quando e dove?

film1 icon = Il fenomeno Bruno Gröning
film2 icon = Il fenomeno della guarigione
film1&2 icon = I due film

Fonti ulteriori

 

 

 

 

 

Contatto

E-mail:
Questo indirizzo e-mail è protetto da spambot! Per la visualizzazione deve essere aperto il programma JavaScript!
Inviateci una e-mail. Tutti i campi contrassegnati con (*) sono obbligatori.

Impressum

Circolo degli Amici di Bruno Gröning

Haidauer Strasse 6
DE-93107 Thalmassing
Telefono: +49 (0) 9453-998626
Fax: +49 (0) 9453-996593
E-mail: Formulario per il contatto


Associazione:

Circolo per il sostegno naturale nella vita e.V.

Riconosciuto per fini di pubblica utilità

Bornschlade 38
DE-53797 Lohmar
Telefono: +49 (0) 2242-901199
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto da spambot! Per la visualizzazione deve essere aperto il programma JavaScript!

Numero del registro: Siegburg VR 1843
Consiglio direttivo: Dieter Häusler, Helga List

La vita di Bruno Gröning

Nel 1949 il nome di Bruno Gröning fu di dominio pubblico nel giro di una notte. Ne parlavano la stampa, la radio e il cinegiornale. Per mesi gli avvenimenti intorno al “dottore dei miracoli”, come presto fu chiamato, tennero in sospeso la giovane Repubbl

In tutti gli strati della popolazione se ne discuteva in modo veemente e controverso. Onde di emozione infiammavano fortemente gli animi degli ecclesiastici, dei medici, dei giornalisti, politici e psicologi. Tutti parlavano di Bruno Gröning. Le sue guari
Bruno Gröning, nato a Danzica nel 1906 ed emigrato dopo la guerra nella Germania occidentale come profugo, era un semplice operaio. Viveva svolgendo le più svariate attività, come carpentiere, operaio in fabbrica e al porto, postino, elettricista. All’imp
Ma c’erano anche forze contrarie. Medici influenti, ministri della chiesa ed ex-collaboratori fecero di tutto per impedire che Bruno Gröning operasse. I divieti di guarire lo perseguitarono, fu processato. Tutti gli sforzi per svolgere il suo operato bene

Guarigioni dell'epoca di Bruno Gröning

Il dottor A. Kaul nel 1949 scrisse un opuscolo sugli avvenimenti di Herford.

Qui alcuni passi:
“Fra quelli che, in cerca di guarigione, nella notte dal 17 al 18 giugno 1949, stazionavano sulla Wilhelmsplatz n.7, c’erano anche uomini e donne inglesi che avevano sentito della fama di Gröning. Un medico tedesco arrivò con tre dei suoi pazienti: un gio
Gröning non fece nessuna diagnosi. Al giovane, malato di tubercolosi, disse chiaramente che doveva fare attenzione alle ossa della gamba sinistra. ”Che cosa sente adesso?”. “Una corrente caldissima scorre attraverso il mio corpo“. “E adesso?”. “Formicolio
Il ragazzino paralizzato a tutte e due le gambe stava seduto con le grucce accanto a sua madre: “Ragazzo mio, alzati!”. La madre lo interruppe: “ Non si può alzare perchè è paralizzato!”. Gröning girò la testa. “Questo non lo deve dire!”, disse sgridandol
La giovane ragazza con il mal di testa cronico era già guarita prima che Gröning le rivolgesse la parola. No, non aveva più dolori. “Vuole riavere i dolori?”. “No, no, per amor di Dio!” pronunciò dalle sue labbra.
E il medico? Osservò questi avvenimenti senza dire una parola. Gli porse la mano: “Signor Gröning, sono a sua completa disposizione. Lo ammetto! Mi schiero dalla sua parte!”.

Il dottor Kurt Trampler nel 1949 scrisse un libro sugli avvenimenti al “Traberhof” di Rosenheim.

Qui alcuni passi:
“In una delle notti precedenti (5/6 settembre) un medico portò in casa Karl Sch. constatando il fatto eclatante che il cieco, appena arrivato in piazza davanti al “Traberhof”, aveva riottenuto la vista. Sch. mostrò un certificato della clinica universitar
Si vedono scene impressionanti quando Gröning restituisce la vista alle persone non vedenti. In alcuni casi, in cui la vista si manifesta all’improvviso, le persone felici sono quasi sconvolte di fronte al mutamento della loro condizione tanto da crederci

La Baronessa Anny Ebner di Eschenbach nel 1950/51, annotò diversi avvenimenti riguardanti Bruno Gröning, che si svolsero a Gräfelfing, in una casa per stranieri Weikersheim.

Qui alcuni passi:
C’era una giovane donna seduta con il volto rattristato, con una ragazzina di circa nove anni, in seconda fila. Allorché Gröning le domandò: “Allora mammina, che cosa sente?”. Lei rispose “Purtroppo niente, signor Gröning!”.
“Sì mammina, non ripensi sempre al suo passato! Lo spavento è ancora dentro di lei, deve prima liberarsene. È accaduto durante un bombardamento. Lei si trovava in una specie di padiglione nel giardino, è rimasta travolta ed era incinta all’ottavo mese. Qu
Stupita la signora rispose: “Sì, esattamente!“.
Bruno Gröning aggiunse: “Allora non pensi più a quei momenti orrendi, creda fermamente nell’aiuto di Dio e lo preghi! Non ha bisogno di portare sempre con sé la bambina, basta che la mamma creda fermamente”.
Otto giorni dopo la signora tornò. L’espressione piena di preoccupazione era scomparsa dal suo volto, era ringiovanita. Quando poi Gröning le chiese come si sentiva, lei rispose: “Sì, oggi sento scorrere in me un calore e mi sento lieta e libera“. “E all
Una settimana dopo la signora era di nuovo tornata e Bruno Gröning, nel mezzo del discorso, andò da lei, si fermò in silenzio e disse: “Mammina, giovedì alle ore 17:20 prenda con sé la sua bambina e la porti in una stanza buia, riacquisterà la vista e poi
Poiché questo caso mi interessava in modo particolare, mi informai e venni a sapere dopo un po’, che tutto era avvenuto esattamente come aveva detto Bruno Gröning. Dopo alcuni anni domandai a Bruno Gröning stesso ancora una volta della bambina e venni a s
Una volta entrò una giovane signora con il volto bianco come la neve, in sedia a rotelle. Durante il discorso perse conoscenza e sembrava morta. Bruno Gröning le diede solamente un breve sguardo e tranquillizzò i presenti che si erano preoccupati per lei,
“Ringrazi Dio, io sono soltanto il suo modesto aiutante. Dimostri ora, che Lei è una vera figlia di Dio!”.
L’uomo che l’aveva portata dentro, si alzò e parlò con voce commossa: “Signor Gröning, io sono suo marito e sono anche medico, per me mia moglie era inguaribile, sebbene non abbia lasciato nulla d’intentato, avevo però un solo desiderio, di venire da Lei.
Piangendo dalla gioia spinse fuori la sedia a rotelle vuota e si sedette accanto a sua moglie e ascoltò il discorso di due ore. Spesso guardava sua moglie accanto a lui con aria interrogativa, quasi si dovesse abituare ad una moglie sana e felice.
In fondo sedevano spesso persone non udenti, alle quali una volta Gröning rivolgendosi a bassa voce pose la domanda: “Se parlo così ad alta voce, mi sentite bene?“. Risposta: “Sì, capisco ogni parola quando lei parla così forte e nella testa comincia un r

Dalle prime idee alla realizzazione del film

Dopo che, nel 1993, il film: “L’apostolo dei miracoli” fu completato e poi proiettato nei cinema, già da subito iniziarono i preparativi per un nuovo progetto ancora più imponente: Un film cinematografico sulla vita di Bruno Gröning.
L’intero anno 1994 trascorse in preparativi e ricerche. Fu raccolto il materiale d’archivio, furono studiate le relazioni dei testimoni di quel tempo, raccolti sempre più dati ed esaminati i fatti.
Nel febbraio del 1995 si cominciò a girare. Iniziò un viaggio di parecchi anni sulle tracce di un fenomeno. Furono fatte più di ottanta interviste di testimoni dell’epoca. Si cercarono i luoghi originari, da Danzica a Parigi e si raccolsero le riprese ori
Il culmine fu la scena del Traberhof nel maggio del 1997 con più di duemila comparse. Furono necessarie settimane di preparativi. Si dovevano cercare le comparse, procurare centinaia di costumi, l’equipaggiamento tecnico e doveva essere organizzato un gru
Le prime comparse arrivarono già di mattina. Benché si girasse solo dopo il crepuscolo, di buonora c’erano già centinaia di macchine e dozzine di pullman. Lentamente la piazza si riempiva davanti al presunto “Traberhof”, una fattoria vicino a Rosenheim, c
Il gruppo di lavoro del film comprendeva oltre settanta persone, che si prendevano cura del trucco, acconciature, costumi, scenografie, luci, ecc. Non appena fece buio si incominciò. Per l’alba tutto doveva essere terminato. All’improvviso l'aggregato non
Malgrado tutte le difficoltà, poco prima del sorgere del sole tutto era compiuto. Alle sei del mattino la piazza, sulla quale poco prima si erano accampate più di duemila persone, era vuota come se fosse stata ripulita. Niente ricordava quello che era acc
In totale vennero girate oltre settanta ore di film. Poi fu necessario visionare, ordinare e tagliare questo enorme materiale. Presto fu chiaro: non si poteva restare fedeli all’idea originaria di fare un film di una sola parte. Il tema non poteva essere

Un tema insolito, un film insolito, un formato insolito.

Il fenomeno Bruno Gröning

Contenuto

Nel 1949 Bruno Gröning (1906-1959) divenne conosciuto in tutto il mondo per le sue innumerevoli guarigioni per via spirituale. Questo accadde quando i successi del suo operato furono resi pubblici e sempre più persone che cercavano aiuto, fluirono verso d

Ma alcuni medici dirigenti dell'amministrazione medica non accettarono questa situazione ed ottennero dalle autorità locali il divieto di guarire. Lo accusarono di aver violato la legge dei medici empirici. Il divieto però era illegale perché lui non avev

Lui compiva la sua missione, trasportato da empatia e amore disinteressato per il prossimo, sino a che tornò a Casa dal Padre. Oltre 50 testimoni oculari raccontano nel film la loro personale esperienza con lui.

Commenti degli spettatori

Jana P., Bad Beversen

Il 5 ottobre ho visto il film. Anche ora, passati alcuni giorni, sono molto impressionata e colpita dalla storia di Bruno Gröning. Il film trasmette concetti morali elevati, ricchi e poveri sullo stesso piano e in primo piano l’uomo come uomo, la schiette

Tina S., Potsdam

Il film mi ha avvicinato molto di più a Bruno Gröning come uomo. Mi ha colpito in particolare il suo amore totale verso tutte le creature e ho compreso anche come egli non pensasse affatto a se stesso. Ho sentito spesso nel corpo un forte formicolio e dop

Walter K., Vienna

Trovo particolarmente bello il fatto di aver mostrato Bruno Gröning come un uomo compassionevole e amorevole. Alla fine è l’amore di Dio a guarire tutte le ferite. Ho sentito in modo evidente questa energia d’amore che guarisce.

Marion N., Monaco

Un film straordinario che dimostra che l’unione con Dio può portare a tutti noi tante guarigioni. Dio è la vita, Dio è l’amore. Dio è la conoscenza di se stessi. La lotta contro Bruno Gröning fu vergognosa, nonostante egli volesse solo il bene.

Regina G., Wollbach

Il film ci è piaciuto molto e ci ha impressionato. Le immagini, le affermazioni dei testimoni di quel tempo sono molto istruttive. Senza provare la minima noia, il tempo è trascorso in un lampo. È stato sconvolgente vedere come i mezzi di comunicazione us

Karola K., Berlino

Il film su Bruno Gröning mi ha colpito profondamente: è un esempio di positività che si oppone al materialismo. Dare e prendere in un altro modo. Un grande aiuto per i miei pazienti.

Ferdinand T., Monaco

Al cinema Maxim di Monaco era palpabile una grande emozione per tutta la durata della proiezione, nonostante fosse così lunga. Per me, cinquantaduenne, è stato molto interessante dal punto di vista storico dell’epoca, dato che non ho miei ricordi di allor

Dorothea N., Siegen

Un film molto impressionante, ho potuto correggere la mia opinione su Bruno Gröning (92 anni). Certamente vale senz’altro la pena vedere il film.

Lucas W., Vienna

Il film e la sorte di Bruno Gröning mi hanno colpito profondamente. Il film è di eccellente qualità ed è evidente che i soli fatti parlino da sè.

Roswitha S., Vienna

Non sarei mai andata ad una rappresentazione così lunga, se avessi saputo che il film era in tre tempi. Non sopporto stare seduta, ma con grande meraviglia non ho avuto né dolori alla schiena né stanchezza. La percezione di qualcosa di più grande è stata

Luise R., Monaco

Scene molto convincenti, costruite con molto tatto e piene di amore, montaggio riuscito. Nel film si coglie più da vicino il lato umano di Bruno Gröning, si rafforza la mia convinzione che egli è un grande guaritore.

Miriam V., Vienna

Dato che mi avevano chiesto di farci attenzione, durante tutta la proiezione del film ho tenuto il mio corpo aperto e ricettivo ed ho sentito effettivamente un formicolio nelle mani e poi in tutto il corpo. Inoltre nelle parti del corpo dove avevo dolori,

Il fenomeno della guarigione

Contenuto

Grete Häusler (1922 - 2007) visse la guarigione spontanea da tre malattie incurabili al suo primo incontro con Bruno Gröning. La sua gratitudine e amore verso il prossimo erano così grandi, che nel 1979 fondò il Circolo degli Amici di Bruno Gröning. Sino

“Il fenomeno della guarigione”. Questo film mostra come tantissime persone oggi vivano tali meravigliose guarigioni. I medici del Gruppo Medico-Scientifico Specializzato nel Circolo, commentano le guarigioni e raccontano le loro esperienze. Vengono poi mo

Tutto questo viene portato avanti da oltre 13.000 aiutanti che collaborano a titolo onorifico, da offerte degli amici, nessuno percepisce compenso.